0re 10,30 Harry Potter


Ieri sera ho visto l’ultimo Harry Potter.Ma non è del film che voglio parlare poichè gli spettatori in sala sono stati il vero spettacolo umano.
é facile comprendere il successo di questa saga:chi non ha mai sognato di avere poteri magici?in molti sicuramente,ma non è una cosa banale come sembrerebbe.Il 90% dei maschietti oggi sogna di fare il calciatore mentre il 90% delle femminucce di fare la velina.Senza contare che per desiderare la magia bisogna almeno aver letto un libro, e con questo gli aspiranti maghi si dimezzano ulteriormente…in fondo, ripeto, non è poi così banale il successo di Potter.
In sala erano presenti ovviamente alcuni di questi piccoli aspiranti stregoni e streghette accompagnati dalle rispettive madri.Ed è proprio su di loro che voglio attirare l’attenzione.Sulle madri.
Nei primi 20 minuti del film c’è una scena molto evocativa, visto che viene proposta da almeno 50 anni in cartoon e film di questo genere:con un gesto della bacchetta ecco che una camera disastrata torna in ordine in un attimo.Ed indovinate con quale originale e perentorio commento sbotta una delle madri presenti in sala?"ecco servirebbe anche a te quella bacchetta per rimettere in ordine la tua stanza!".La bimba alla quale la battuta(?) era indirizzata ovviamente sprofonda imbarazzata nella poltrona.
Altra scena interessante.Ad un certo punto compare un gruppo di streghe insieme ad uno dei famosi "docenti" dell’istituto di magia.Un’altra madre in sala non riesce a trattenersi ed in preda all’esigenza di dover praticare gossip anche su vicende totalmente inventate,svela a voce alta:"ecco,vedi…quella è la madre di Draco Malfoy! Ma non dovrebbero essere i bimbi i più appassionati a quello che succede sullo schermo?Dovrebbero essere loro a stupire le rispettive madri svelando i legami tra i diversi personaggi.E sempre loro dovrebbero essere i primi a desiderare la bacchetta per spostare gli oggetti con il pensiero?Ieri sera non è stato così.
Ma la domanda giusta forse è:"A chi è realmente indirizzata la saga del piccolo mago?"Ai bambini?o forse agli adulti mai cresciuti che invece di dedicarsi a riviste di gossip e libri per l’infanzia dovrebbero infondere nei loro pargoli sicurezza ed entisiasmo invece che "smontarli" con le solite frecciatine sulla cameretta disordinata?Forse è proprio grazie a loro che Harry Potter ha così successo.
 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...