the social network


in questo caso anche volessi accennarne la trama, credo proprio sarebbe superfluo.

mark zuckerberg diviene il più giovane miliardario del mondo inventando(non da solo) e concretizzando il più grande miraggio che l’ uomo abbia mai concepito meglio di chiunque altro: diventare famosi con una foto profilo, facendo sapere a tutti dove ti trovi mentre stai facendo colazione.

chi di voi non ha mai pensato che attraverso facebook avrebbe realmente avuto più amici? o che sarebbe diventato più famoso senza alcun talento particolare?o che avrebbe incrementato il vostro piccolo business di collane fatte con il “fimo”? o che avrebbe scopato molto di più o, molto più semplicemente, avrebbe scopato? o che avrebbe potuto riscoparsi la ragazza che ti ha lasciato 10 anni fa?  anche solo riuscire a parlarle? saper che sta facendo?

ecco, è proprio questo il miraggio. il primo placebo alla solitudine e l’ esigenza innata contemporanea di voyerismo. in realtà nulla di tutto questo accade o accadrà.  non si avranno più amici…non si faranno più soldi…non si diventerà più famosi sapendo fare un cazzo… e scordatevi di riscoparvi la vostra ex con cui non vi eravate mai chiariti, benchè sia l’ unico contatto che veramente vorreste su facebook…lei non vi aggiungerà come “amico”, anzi, vi bloccherà appena vedrà la vostra richiesta sotto forma di “uno” bianco su fondo rosso in alto a sinistra. ma mark zuckerberg diventa sempre più ricco ogni minuto che passa. comunque.

detto ciò, come se fossimo di fronte ad una favola esopica, scegliete la morale che più vi garba. ma non vi stupite se sono una più indecente dell’ altra, quando la speculazione diventa lo scopo finale di qualsiasi attività umana …che prentendete!

1- tra soldi e amici, vincono i soldi

2- i ricchi bellocci sono sempre tra i coglioni

3-la donna è la scintilla che mette in moto ogni desiderio di rivalsa dell’ uomo, per poi esserne estromessa o diventarne la puttana… o entrambe le cose

4… sono già schifato, ma se il film ve ne avesse fatte sorgere delle altre, prego, fate pure. commentate. dite la vostra. sono tutt’ orecchi. fino al raggiungimento dello stallo emotivo e  il sopraggiungere dell’ alienazione “edvardmunchiana”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...