la biennale – atto secondo


la biennale si divide in quella gratis e quella a pagamento. per la zona dei giardini e quella dell’ arsenale, che ospitano i padiglioni più prestigiosi come quello americano e tedesco, ovviamente paghi. in tutta venezia sono sparsi qua e là invece i padiglioni “secondari” , succursali di quelli già presenti nella zona a pagamento e quelli magari alla prima esperienza, come quello del Bangladesh.

ora, se siete convinti che i padiglioni di nazioni “prestigiose”(a pagamento) contengano più arte di quelle dove non fareste neppure sosta in aereoporto o che semplicemente pagando si ha il meglio… ben felice di smentire i vostri pregiudizi.

un esempio? uno paga per vedere il padiglione della svizzera, e scopre che la tanto organizzata svizzera ha il padiglione chiuso per 5 giorni per restauro a neanche un mese dall’ apertura. io di giorni ne ho avuti 3, quindi ho pagato per non vederlo.

un altro esempio? il padiglione dello zimbabwe era in un anonimo secondo piano, non ricordo più in che via. ovviamnete gratis, nel senso che puoi visitarlo senza biglietto biennale,  qualsiasi turista all’ oscuro della manifestazione ci può fare un salto inconsapevolmente. bè, vi assicuro che è stata una bella sorpresa la scacchiera gigante con i copricapi di tribù da un lato che fronteggiano elmetti governativi dell’ altro. tanto per non dimenticarsi che le installazioni artistiche possono servire a comunicare qualcosa e non solo per illuminare una stanza o appenderci dei vestiti, magari in qualche salotto snob milanese o romano. 

per altri esempi gratis o a pagamento, seguitemi alla biennale – atto terzo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...