il signore delle mosche.


papibulldozer “il signore delle mosche”. installazione. materiali vari.

papibulldozer nei panni de “il signore delle mosche”.

uno dei romanzi più osteggiati dalla “kultura” sia di destra che di sinistra, poichè inservibile per propagandare qualsiasi ideologia salvatrice.

molto semplicemente l’ uomo è “cattivo”. tutto qui.

7 thoughts on “il signore delle mosche.

  1. non l’ho letto, anche se ne ho sentito parlare tante volte e ne ho ascoltato dei brani in lettura
    la tesi pessimistica di golding non è da me condivisa in toto, anche se ha dei fondamenti non banali (diciamo che riecheggia lutero)

    • è uno di quei romanzi “formativi” da leggere almeno due volte in età diverse, un po’ come “il ritratto di dorian gray” o “moby dick” trovo che abbia diversi livelli di comprensione. letto a 10 anni ovviamente si apprezza l’ aspetto avventuroso, ma da adulti impossibile non condividerne il cinismo assoluto, talmente semplice e “diretto” da non poter neppure essere frainteso o “travisato” da fazioni politiche, che hanno infatti capito fosse meglio ignorarlo e far finta che non fosse mai stato scritto.

      in fondo, se c’è un motivo per cui gente come hitler e stalin, bush e putin (ma anche berlusconi,bossi o d’ alema) arrivano fino ai vertici del potere, ecco, golding nel signore delle mosche ci spiega il perchè, semplice e banale come solo il “male” può essere.

      esiste anche il film tratto dal romanzo, ma ne sconsiglio la visione.

      • interessante il ragionamento sulle riletture

        come elettore del partito democratico, seppur pensando che ha i suoi non lievi difetti, pongo d’alema fuori da quel gruppo, ma questo è irrilevante e soprattutto, soggettivo

  2. tempo fa un premier(d’ alema) face causa per tre milioni di euro ad un vignettista(forattini). non voglio neppure immaginare cosa avrebbe fatto se fosse stato nel partito comunista russo nell’ u.r.s.s. o nel partito nazista del terzo reich. non è l’ uomo ad essere diverso, ma solo il luogo e i tempi.

    certo, poi ritirò la denuncia… ma dopo un anno e mezzo. il monito per me fu più che chiaro.
    “solo buone parole, altrimenti vi distruggo. uomo avvisato, mezzo salvato. occhio la prossima volta.” uno così non dovrebbe neppure fare il preside alle scuole medie, altro che fare il deus ex machina di un partito nazionale.

    da ex elettore del partito democratico, in quel gruppo ci rientra eccome. ma ovviamente anche la mia opinione è soggettiva.

  3. veramente seresti libero di dire quello che vuoi, ci mancherebbe. son mica d’ alema io! comunque apprezzo il tuo “galateo blogghistico”. io spesso entro in quello degli altri come un elefante in una cristalleria.

  4. potremmo avviare una lunga discussione su cosa sia un blog

    io, caro papibul, lo ritengo sostanzialmente un luogo abbastanza appartato, dove una persona, sia esso un intellettuale, un amante della buona cucina, un collezionista di cacche di gomma, insomma quel che vuole, scrive annotazioni, riflessioni, segnalazioni per se stesso e per quei pochi (sempre meglio pochi) che vengono a leggere

    poi, quelli che leggono, è giusto abbiano la possibilità di commentare, di chiedere un chiarimento, di esprimere molto sinteticamente approvazione o dissenso, ma, secondo me, devono ragionare sul fatto che sono in casa altrui

    non per bontà, non per semplice educazione, ma per vera ed autentica conoscenza del mezzo, dei suoi limiti di efficacia, del suo «senso»

    questo credo io, difatti non amo i luoghi affollati, e se ci passo, una riga e via

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...