perchè questo blog, tanto per chiarire alcuni dubbi ai più


hai due alternative quando non c’è nessuno nelle immediate vicinanze, o parli da solo o gestisci un blog.

nel primo caso, anche se ti può capitare di esternate dei pensieri interessanti ed illuminanti, purtroppo ci sei solo tu a sentirli. se davvero lo fossero, non sarebbero d’ aiuto a nessuno.

nel secondo caso, se questo avvenisse, i ragionamenti interessanti intendo, magari qualcuno che capita per caso sul tuo blog  potrebbe sentirsi soddisfatto nel trovare proprio quel che stava cercando.

che siano recensioni di film o libri, critiche positive o negative alla propria città o luogo di villeggiatura prolungata o semplicemente quante volte sia necessario annaffiare l’ unico geranio che ti è soppravvissuto sul balcone… ognuno è libero di scrivere ciò che vuole. ovviamente è compito del lettore selezionare cosa sia di suo gradimento e cosa no. nei blog più democratici,come il mio ad esempio, se desideri commentare qualcosa che viene scritto, puoi farlo senza venir censurato. neppure i commenti negativi vengono censurati. attenzione però, il tono che uso è molto esplicito, e se vieni a rompere i coglioni su questo, sarò ironico, sarcastico, antipatico e maleducato in rapporto all’ arroganza e alle  stupidaggini che dirai.

se non sei d’ accordo… ignorami, fai prima.

spero d’ essere stato chiaro.

Annunci

primo giorno


 nei miei post saranno assenti le maiuscole. provo una sorta di soddisfazione anarchica nell’ evitare con cura queste ultime. non voglio credere esistano lettere più importanti di altre, solo per la loro posizione “geografica” all’ interno di un testo. o solo perchè sono l’ iniziale  del nome qualche dittatore genocida. perchè si comincia proprio così, dal discriminare le lettere per poi finire con gli uomini.
se troverete delle maiuscole, è perchè mi son sfuggite. 
il mio profilo resterà pubblico.visibile ad amici e nemici,estimatori e detrattori,al passato e al futuro.
 
quando perderò la privacy,forse la cercherò.buona visione.